07-07-2009

Artexe "esce allo scoperto"

Artexe è il risultato della fusione di due aziende: Artexe, società nata a Torino nel 2003, specializzata in prodotti e soluzioni tecnologiche innovative per la comunicazione, ed Emmerre Logic, azienda nata vicino Milano nel 2001, specializzata in prodotti e soluzioni verticali per il mondo della gestione delle attese.
Il progetto di fusione delle due realtà, concluso nel febbraio del 2009, rappresenta la positiva evoluzione di una partnership il cui risultato è stato la messa a punto di una gamma più ristretta di prodotti e servizi innovativi e la focalizzazione del Gruppo su due aree di business: gestione delle attese e digital signage, dove Artexe vanta una solida reputazione ed esperienze molto significative.
Artexe, precursore in Italia, ha raccolto l’esigenza del mercato e ha contribuito significativamente nel sostenere la filosofia digital signage: ispirata dall’importanza della qualità del messaggio e non della quantità, dall’interattività e non dalla staticità: tecnologie che rendono l’interattività protagonista dei nuovi paradigmi di comunicazione ed arma che permette la sincronia tra la fonte emittente di un messaggio e quella ricevente.

I Business Partner

Precursore nella progettazione, nello sviluppo e nell’implementazione di progetti digital signage, Artexe è distributrice ufficiale per l’Italia e la Svizzera di Firecast, la soluzione software di gestione Kiosk e Digital Signage Networks. In linea alla sua anima votata alla continua ricerca e sviluppo del miglior prodotto tecnologico, Artexe è anche Business Partner di IBM e Samsung, nonché associata di POPAI Digital, organizzazione mondiale nell'ambito del digital media e delle tecnologie nel retail.

Il digital Signage, la nuova era delle comunicazione
Artexe opera in Italia nell’ambito delle soluzioni di digital signage ed è in grado di porsi come referente unico nella progettazione, nella fornitura, e nell’istallazione di tutta la parte hardware e software gestendone anche i contenuti. Attraverso la piattaforma FireCast, l’azienda ed è in grado di soddisfare ogni esigenza orientandola ai desideri e alle aspettative dei suoi clienti: veicolando messaggi multimediali e targhettizzati (sia audio che video) in luoghi e orari predefiniti, profilati secondo le esigenze del cliente.
I sistemi forniti da Artexe possono integrare svariate funzionalità interattive, attraverso l'utilizzo di touchscreen o altre periferiche d’interazione con l'utente.
L’azienda utilizza per i suoi servizi di digital signage la piattaforma Firecast, l’applicativo software di gestione dei contenuti.
Artexe inoltre produce e realizza totem multimediali, info point e chioschi multifunzionali tutti progettati con hardware IBM, per l'accesso diretto del pubblico a punti informativi, documentazione di vario tipo, transazioni economiche e notizie di ogni genere.

Artexe al Salone del Mobile con l’arte del Design Molteni
All’edizione 2009 del Salone del Mobile di Milano, ospite dello stand di Molteni&C. (importante gruppo industriale italiano del settore del mobile), Artexe ha accolto i visitatori per mezzo d’installazioni multimediali gestite da remoto e sviluppate in partnership con Samsung (parte hardware). L’intero catalogo, le immagini al suo interno, le diverse informazioni su progetti e campagne di comunicazione sono stati alcuni dei contenuti fruibili grazie ai Totem Touchscreen Embedded.

Il digital signage è atterrato a Linate grazie ad Artexe e IGPDecaux
Un progetto unico in Italia, partito proprio a Linate che comprende 55 schermi LCD formato 57 pollici, inseriti in appositi Totem Multimediali di altissima qualità e design. La progettazione e l'integrazione della rete sono state effettuate da Artexe, che ha fornito al cliente finale tutto il supporto necessario relativamente alla consulenza e al coordinamento del progetto, della soluzione software, del servizio di installazione e manutenzione e della gestione e mantenimento dei contenuti. La strategia di posizionamento dei 55 schermi, intrapresa da IGPDecaux, ha assicurato che ciascun monitor avesse una buona visibilità.





PHOTO GALLERY